Nipt Test: la diagnosi prenatale semplice ed attendibile.

La parola d’ordine è solo una: prevenzione.

Semplice, sicuro e non invasivo. Parliamo del Nipt Test, lo screening innovativo che consente di prevedere, con un semplice prelievo del sangue venoso, alcune alterazioni cromosomiche e nello specifico le trisomie 21 (sindrome di Down), 13 (sindrome di Patau) e 18 (sindrome di Edwards).

Una svolta… proprio così potremmo definirla dal momento che il test consente di fare prevenzione fornendo dei risultati con un attendibilità del 99,9% e non essendo invasivo mette al sicuro donna e feto. Al momento rappresenta lo standard migliore per la ricerca di alcune patologie cromosomiche importanti.

Addio dunque ad amniocentesi e villocentesi che saranno sempre meno utilizzate. Con il Non Invasive Prenatal Testing della company biotech BioItaly si può avere un quadro chiaro della salute del proprio bambino già a partire dalla decima settimana.

D’altra parte, diciamocelo chiaramente, se domandiamo ad una donna che ha appena saputo di essere in gravidanza cosa desidera sapere del proprio bimbo, la risposta è precisa e sempre puntuale: “che sia sano”. E adesso è possibile saperlo senza correre rischi legati ad esami diagnostici invasivi.

Il test di diagnosi prenatale di BioItaly ha un costo di 290 euro. Come si esegue? È semplice. Una volta effettuato l’acquisto, un’infermiera viene a casa vostra per il prelievo del sangue venoso ed è fatta.

Analizzando i frammenti di DNA libero di origine fetale che circolano nel sangue materno derivanti dal passaggio di micro-frammenti placentari, viene individuato e valutato il rischio legato alle possibili anomalie cromosomiche durante la gravidanza. Il Nipt test è ideale per tutte le mamme che hanno superato il trentacinquesimo anno di età sia che si tratti di gravidanze singole sia che si tratti di gravidanze gemellari derivanti da concepimento naturale o da fecondazione assistita.

Non un test diagnostico ma di screening che offre la possibilità di ridurre il ricorso a indagini diagnostiche invasive e di conseguenza abbattere il numero degli aborti collegati alle tecniche di prelievo dei tessuti fetali e le possibili complicazioni per le gestanti. L’obiettivo è solo uno: fornire informazioni corrette alle coppie che lo desiderano attraverso tre semplici step: prenotare il test, eseguire il prelievo del sangue ed attendere il risultato delle analisi.